Tracce prima prova: i social network 20 anni dopo la nascita di Facebook

Come sicuramente saprai, le Tracce della Prima Prova solitamente riflettono temi di attualità e anniversari. Sapevi che nel 2024 il più grande social network al mondo, Facebook, compie 20 anni? 

Tu probabilmente sei nato quando Facebook già esisteva e muoveva i primi passi. Ma noi ti possiamo assicurare che la portata di Facebook è stata rivoluzionaria: ha plasmato i social media come li conosciamo oggi e ha cambiato profondamente la nostra società.

Per questo Facebook e i social network possono diventare oggetto della traccia della Prima Prova della Maturità 2024. 

Vediamo come potrebbe essere strutturata questa traccia, rispondendo di volta in volta alle possibili domande che potresti trovarti ad affrontare. 

Traccia prima prova su Facebook e i social network 

Una traccia della prima prova su Facebook e i social network potrebbe essere un testo argomentativo (tipologia B) oppure una traccia di attualità (tipologia C). 

Potresti trovarti davanti un testo scritto da un esperto oppure un articolo di giornale che ti parla dei social media. 

È probabile che la traccia ti chieda di esplorare diversi aspetti, tra cui: 

  • l’evoluzione dei social media, 
  • il loro impatto sulla società 
  • le sfide future.

Passiamo ora in esame ciascuno di questi aspetti, con le relative risposte. 

La storia di Facebook

Presenta brevemente la storia dei social network, con un focus particolare sull’evoluzione di Facebook dal suo lancio nel 2004 fino ai giorni nostri.

Facebook è stato fondato da Mark Zuckerberg e alcuni compagni di Harvard nel 2004. 

Facebook doveva essere una piattaforma esclusiva per studenti universitari. 

Il concetto era piuttosto semplice: creare un elenco digitale, simile agli annuali universitari cartacei (“face books”), che permettesse agli studenti di conoscere meglio i loro compagni di corso. Questa piattaforma online dava agli utenti la possibilità di creare profili personali, aggiungere amici e scambiare messaggi.

La decisione di espandere l’accesso a Facebook al di fuori del contesto universitario è stata un punto di svolta. Il successo è stato immediato: la possibilità di creare profili personali, aggiungere amici e condividere contenuti è diventato in breve un fenomeno globale.

Nei primi anni, Facebook si è distinto per la sua semplicità e l’attenzione alla privacy degli utenti, cosa piuttosto innovativa all’epoca. La crescita è stata esponenziale: già nel 2006, aveva introdotto nuove funzionalità come il News Feed, che ha cambiato il modo in cui riceviamo e condividiamo le informazioni.

Negli anni, Facebook non solo è cresciuto in termini di utenti, ma si è espanso anche acquisendo altre piattaforme come Instagram e WhatsApp, diventando un gigante dei media e dei social network. Negli anni 2010, è diventato un luogo dove le notizie vengono diffuse e discusse, ma anche un campo minato di fake news, sollevando anche questioni di privacy.

Oggi, Facebook è più di una semplice piattaforma di social network. È un ecosistema digitale che include realtà virtuale, e-commerce, e un’enorme rete pubblicitaria. La sua evoluzione riflette il cambiamento nella nostra interazione con il mondo digitale: da un semplice spazio per connettersi con amici a un potente strumento che influisce su vari aspetti della nostra vita quotidiana.

Non è rimasto l’unico social network. X (ex Twitter), Instagram, TikTok sono suoi competitor, sfruttando altri metodi di comunicazione come i messaggi brevi, le foto o i video. L’ultimo arrivato, sempre di proprietà di Meta, l’azienda dietro Facebook, si chiama Threads, lanciato in Italia lo scorso dicembre. 

Ciascuno di loro si contende fette di pubblico e punta a diventare il prossimo Facebook per l’impatto epocale che ha avuto sulla nostra società. 

Sviluppo storico e tecnologico

Analizza come i social network si siano evoluti nel corso degli ultimi 20 anni, considerando aspetti tecnologici (ad es., dall’uso dei PC ai dispositivi mobili, l’introduzione dell’intelligenza artificiale).

Negli ultimi 20 anni, l’evoluzione dei social network è stata strettamente legata ai progressi tecnologici. Partendo dall’era dei PC, i social media erano inizialmente piattaforme accessibili principalmente tramite computer desktop. Questo limitava l’uso a momenti specifici, quando le persone erano davanti al loro computer.

Con l’avvento degli smartphone, tutto è cambiato. I social network sono diventati accessibili ovunque e in qualsiasi momento, portando a un aumento esponenziale della loro popolarità e dell’uso quotidiano. Le app per social media, ottimizzate per i dispositivi mobili, hanno reso la condivisione e la comunicazione più immediate e intuitive.

Un altro salto tecnologico significativo è stato l’introduzione dell’intelligenza artificiale (AI). L’AI ha trasformato il modo in cui i contenuti vengono curati e presentati agli utenti. Algoritmi sofisticati analizzano i comportamenti degli utenti per personalizzare i feed di notizie, suggerire amicizie o contenuti, e persino per rilevare e moderare contenuti inappropriati. Questa evoluzione ha reso l’esperienza sui social network più coinvolgente, ma ha anche sollevato questioni importanti relative alla privacy e all’influenza degli algoritmi sulle nostre scelte e opinioni.

Rifletti su come le funzionalità e le finalità dei social network siano cambiate (ad es., dalla condivisione di aggiornamenti personali all’informazione, commercio elettronico, intrattenimento).

Nel corso degli anni, i social network hanno subito un’evoluzione significativa sia nelle loro funzionalità che nelle loro finalità. Inizialmente, erano visti principalmente come piattaforme per la condivisione di aggiornamenti personali e per mantenere i contatti con amici e familiari, o per espandere la propria cerchia di conoscenti. Gli utenti pubblicavano foto, aggiornamenti di stato e commenti per tenersi in contatto con le loro cerchie sociali.

Con il tempo, tuttavia, i social media si sono trasformati in veri e propri ecosistemi digitali multifunzionali. Una delle evoluzioni più notevoli è stata nel campo dell’informazione. I social network sono diventati fonti primarie di notizie e informazioni, spesso superando i media tradizionali in termini di rapidità e diffusione. Questo ha portato a un dibattito sull’affidabilità delle notizie condivise e sul ruolo dei social media nella diffusione di fake news.

Un altro settore che ha visto un’enorme trasformazione è il commercio elettronico. I social network si sono evoluti in piattaforme di shopping online, dove le aziende possono promuovere i loro prodotti direttamente agli utenti tramite pubblicità mirata o tramite influencer marketing. Questo ha cambiato il modo in cui i consumatori scoprono e acquistano prodotti.

È emersa la figura dell’influencer, un fenomeno relativamente recente, ma che ha preso piede velocemente grazie all’evoluzione dei social network. Un influencer è una persona che ha acquisito una notevole base di seguaci sui social media e che può influenzare l’opinione pubblica o i comportamenti di acquisto del proprio pubblico. 

Le aziende hanno riconosciuto il valore di collaborare con questi individui per promuovere prodotti o servizi, sfruttando la loro credibilità e il rapporto di fiducia costruito con i loro seguaci. Questo ha portato alla nascita dell’influencer marketing, una strategia che prevede la collaborazione tra marchi e influencer per raggiungere obiettivi di marketing specifici.

Inoltre, l’intrattenimento è diventato una componente fondamentale dei social media. Con l’introduzione di funzionalità come storie, video in diretta e filtri AR (Realtà Aumentata), i social network non sono più solo luoghi per condividere aggiornamenti, ma anche piattaforme per l’espressione creativa e l’intrattenimento.

Infine, la dimensione sociale si è ampliata includendo la creazione di comunità e gruppi basati su interessi comuni, permettendo agli utenti di connettersi e interagire su temi specifici.

Impatto sociale

Discuti l’impatto dei social network sulla società, considerando sia gli aspetti positivi (ad es., connessione globale, piattaforme per il movimento sociale) sia quelli negativi (ad es., problemi di privacy, diffusione di fake news, dipendenza dai social media).

I social network hanno trasformato radicalmente il modo in cui interagiamo e percepiamo il mondo. Il loro avvento ha sia lati positivi che risvolti negativi.

Dal lato positivo, i social network hanno reso possibile una connessione globale senza precedenti. Persone di ogni angolo del pianeta possono condividere idee, esperienze e supportarsi a vicenda. 

Inoltre, i social media sono diventati piattaforme potenti per il movimento sociale, permettendo la rapida diffusione di idee e l’organizzazione di campagne su temi come la giustizia sociale e il cambiamento climatico.

Tuttavia, non mancano gli aspetti negativi. La privacy è una grande preoccupazione: la raccolta e l’utilizzo dei dati personali da parte delle aziende di social media sollevano interrogativi sul diritto alla privacy individuale. Scandali del genere come avvenuto per il caso Cambridge Analytica che ha coinvolto Facebook, hanno sollevato il problema e spinto a interrogarsi sulla sua soluzione. 

La diffusione di fake news è un altro tema molto serio, perché queste notizie inventate o false o distorte, influenzano l’opinione pubblica e talvolta causano danni reali. Le fake news creano disinformazione e possono persino alterare risultati elettorali o incitare violenza. Spesso si diffondono più velocemente delle notizie vere, e rendono difficile distinguere i fatti dalle finzioni.

Infine, c’è la questione della dipendenza dai social media, con un impatto potenzialmente negativo sulla salute mentale. Si tratta di un problema crescente, specialmente tra i giovani. L’uso eccessivo può portare a isolamento sociale, ansia, depressione e disturbi del sonno. Inoltre, la costante ricerca di approvazione e il confronto con gli altri online possono avere effetti deleteri sull’autostima.

Ruolo nella cultura e nella comunicazione

Valuta il ruolo dei social network nella modellazione della cultura contemporanea e nelle modalità di comunicazione (ad es., l’influenza sui giovani, il cambiamento del linguaggio, la creazione di comunità virtuali).

I social network hanno un ruolo fondamentale nella modellazione della cultura contemporanea e nelle modalità di comunicazione. Essi non sono solo piattaforme per la condivisione di contenuti, ma anche catalizzatori di tendenze culturali e sociali.

Per quanto riguarda l’influenza sui giovani, i social media hanno un impatto significativo sulla formazione delle loro identità e opinioni. I giovani utilizzano questi spazi per esprimersi, esplorare interessi e costruire relazioni sociali. Tuttavia, questo porta anche a sfide, come la pressione di conformarsi a certi standard estetici o di comportamento, influenzati dalla cultura popolare e dalle figure pubbliche su queste piattaforme.

Il cambiamento del linguaggio è un altro aspetto rilevante. I social network hanno introdotto nuove forme di espressione linguistica, come abbreviazioni, emoji e meme, che si sono integrate nel linguaggio quotidiano, specialmente tra i più giovani. Questi nuovi modi di comunicare sono spesso più rapidi, visivi e informali, riflettendo la natura dinamica e interattiva dei social media.

Infine, la creazione di comunità virtuali è forse uno degli aspetti più trasformativi dei social network. Queste piattaforme permettono alle persone di connettersi basandosi su interessi comuni, indipendentemente dalla loro posizione geografica. Queste comunità online possono offrire supporto, condivisione di conoscenze e senso di appartenenza, specialmente per individui che possono sentirsi isolati o non rappresentati nelle loro comunità locali.

Prospettive future

Rifletti sul futuro dei social network. Considera possibili sviluppi tecnologici (come la realtà virtuale/aumentata), nuove sfide etiche e normative (ad es., regolamentazione dei contenuti, tutela della privacy), e l’eventuale emergere di nuove forme di socializzazione digitale.

Il futuro dei social network si prospetta ricco di innovazioni e sfide. Uno sviluppo tecnologico che sarà decisivo è l’incorporazione della realtà virtuale (VR) e aumentata (AR) nelle piattaforme social. Queste tecnologie promettono di trasformare l’esperienza di socializzazione online, offrendo ambienti virtuali immersivi dove gli utenti possono interagire in modi che vanno oltre il testo e l’immagine. 

Ciò potrebbe portare a nuove forme di espressione, intrattenimento e persino commercio all’interno di mondi virtuali. E non è da escludere che possano presto nascere nuove piattaforme che oscureranno quelle che conosciamo oggi, Facebook, Instagram e TikTok compresi.

Dal punto di vista etico e normativo, i social network affronteranno sfide sempre più complesse. La regolamentazione dei contenuti rimane un tema centrale, poiché le piattaforme devono bilanciare la libertà di espressione con la prevenzione di discorsi dannosi, fake news e cyberbullismo. Inoltre, la tutela della privacy degli utenti continuerà ad essere una questione di primaria importanza, soprattutto con l’aumento della raccolta e dell’analisi dei dati attraverso tecnologie avanzate come l’intelligenza artificiale.

Emergeranno anche nuove forme di socializzazione digitale, potenzialmente influenzate da tendenze come la decentralizzazione, visibile nel crescente interesse verso le blockchain e le reti sociali basate su questa tecnologia. Questo potrebbe portare a un maggiore controllo degli utenti sui loro dati e una riduzione del potere centralizzato delle grandi aziende di social media.

Infine, il crescente interesse verso l’etica digitale e la sostenibilità potrebbe influenzare le future piattaforme social, con un maggior focus sulla responsabilità sociale, sulla trasparenza e sul benessere degli utenti. In questo scenario, i social network potrebbero evolvere da semplici piattaforme di condivisione a spazi che promuovono un impatto sociale positivo e un’interazione online più consapevole e sostenibile.

Consigli per integrare la traccia su Facebook e i social network

Vediamo ora alcuni consigli per poter ottimizzare al meglio il tuo elaborato: 

  • Utilizza esempi concreti e recenti per supportare i tuoi argomenti.
  • È importante mantenere un approccio critico e bilanciato, esplorando diverse prospettive e punti di vista.
  • Cita fonti affidabili per rafforzare la tua analisi.
  • Nelle conclusioni, sintetizza le tue riflessioni, sottolineando l’importanza dei social network nella società contemporanea e proponendo una visione personale sul loro futuro e del loro utilizzo.

Conclusioni

In conclusione, con questa analisi abbiamo cercato di offrirti un’ampia panoramica sul mondo dei social network, toccando vari aspetti che vanno dall’evoluzione tecnologica e culturale fino alle sfide etiche e normative che questi media stanno affrontando. 

Speriamo che queste riflessioni ti siano state utili, soprattutto nel caso in cui i social network 20 anni dopo la nascita di Facebook siano una delle tracce del tuo esame di maturità. 

Il nostro obiettivo è stato quello di fornirti spunti di riflessione e argomenti chiave che possano aiutarti a sviluppare una risposta articolata e informata, evidenziando l’importanza e l’impatto dei social network nella società contemporanea.

Ora sta a te approfondire queste informazioni e farle tue. In bocca al lupo per il tuo esame

Leggi anche: 

Accedi

[mepr-login-form use_redirect="true"]

Registrati

Accedi o Registrati

Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024

Sta per arrivare il manuale che ha aiutato decine di migliaia di maturandi.

Iscriviti alla lista d’attesa per sapere quando sarà disponibile.