Orale Maturità 2024: date e svolgimento, la guida completa

Hai paura dell’orale della Maturità? Ti senti teso all’idea di affrontare questa prova? Tranquillo, sei nel posto giusto! 

In questa guida, ti accompagneremo passo dopo passo verso l’orale della Maturità 2024. Scoprirai le date, come funziona l’orale della Maturità e come viene assegnato il voto. 

Siamo qui per trasformare la tua ansia in sicurezza, rendendoti pronto a brillare in questo momento decisivo.

Orale Maturità 2024: data

A differenza di quanto accade per la Prima e la Seconda Prova della Maturità, il colloquio orale non è un appuntamento fisso di carattere nazionale. 

La data dell’esame orale di Maturità per ciascun candidato viene stabilita dalla commissione esaminatrice della scuola. Dopo la conclusione degli esami scritti, la commissione pianifica le date e gli orari degli orali, cercando di bilanciare il carico di lavoro tra i giorni disponibili. 

Solitamente trascorrono pochi giorni o una settimana tra la Seconda prova e l’inizio dei colloqui. Sarà un lasso di tempo di cui dovrai fare tesoro, perché ti consentirà di affinare la tua preparazione prima che tocchi a te. 

L’ordine degli studenti può seguire vari criteri. Si va dal mero ordine alfabetico al sorteggio, oppure si seguono specifiche esigenze organizzative. Ogni studente riceve una comunicazione ufficiale con la propria data e ora di esame. Questo ti permetterà di organizzare al meglio la loro preparazione finale, concentrandosi su esempi pratici e ripasso delle materie. 

È importante tenere d’occhio gli avvisi della scuola per essere sempre aggiornati sulle informazioni relative all’orale di maturità.

Lo svolgimento dell’Orale 

Vediamo ora come funziona l’orale alla Maturità 2024. L’esame non prevede novità rispetto all’anno scorso, per il momento. Restano le linee guida del 2023 così come indicate dal Ministero dell’Istruzione.

Ci sarai tu e la commissione d’esame al completo. 

Lo svolgimento dunque sarà identico. Si svolgerà in più fasi. Eccole. 

  1. Analisi di materiale proposto dalla commissione. Inizierai analizzando il materiale preparato dalla Commissione d’esame. Si tratta solitamente di materiale visivo. Esempi di immagini per l’orale della maturità comprendono foto d’epoca, opere d’arte, ma anche oggetti o rappresentazioni da collegare a un determinato periodo storico o a qualche evento simbolico. 
  2. PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento). Successivamente, toccherà a te: presenterai un elaborato multimediale o una relazione sulle esperienze svolte nell’ambito del PCTO (ex Alternanza Scuola-Lavoro) e discuterai di questa esperienza con la commissione. 
  3. Educazione Civica. La commissione ti farà delle domande sull’insegnamento dell’Educazione Civica, valutando la comprensione su questo aspetto importante del tuo curriculum e del tuo bagaglio personale.
  4. Discussione delle prove scritte. Infine, c’è una fase di discussione sulle prove scritte svolte nei giorni precedenti

Ti starai chiedendo se all’orale di maturità chiedono tutte le materie. In realtà più che chiedere starà a te dimostrare di saper spaziare da una disciplina all’altra. In particolare nella prima fase, quella in cui la commissione ti mostra un’immagine, starà a te fare collegamenti tra le materie per dimostrare una comprensione interdisciplinare che spazia su più fronti.

Il colloquio orale è generalmente di circa 60 minuti.

Al termine del colloquio orale puoi finalmente tirare un respiro di sollievo: il tuo esame di maturità è finito! 

Consigli per affrontare l’Orale della Maturità

Affrontare l’esame orale di maturità può essere un momento di forte stress, ma con i giusti consigli e una buona preparazione, puoi gestirlo con successo. 

Ecco alcuni suggerimenti pratici per fare colpo sulla commissione durante il colloquio:

  • Riposo. Assicurati di dormire adeguatamente la notte prima dell’esame. Una mente riposata è più lucida e pronta a rispondere alle domande.
  • Aspetto. Vesti in modo appropriato per l’esame. Non è necessario essere eccessivamente formali, ma una buona presentazione può avere un impatto positivo.
  • Gestione dello stress. L’esame orale può essere ansiogeno, quindi è importante trovare modi efficaci per gestire lo stress. Tecniche di respirazione profonda, meditazione o semplicemente ascoltare musica rilassante possono aiutare.
  • Puntualità. Arriva con anticipo rispetto all’orario previsto per il tuo esame. Questo ti darà il tempo di calmarti e concentrarti prima di iniziare. E soprattutto ti eviterà l’imbarazzo di essere in ritardo. 
  • Linguaggio del corpo. Durante l’esame, il linguaggio del corpo è importante quanto le parole. Mantieni un contatto visivo con i membri della commissione, sii sicuro di te stesso, cerca di non chiuderti in posizioni difensive, non gesticolare all’impazzata. 
  • Comunicazione chiara. Esprimi le tue risposte in modo chiaro e articolato. Evita di parlare troppo velocemente, assicurati di rispondere in modo diretto alle domande e non usare la tecnica del parlare tanto ma a vanvera, non funziona e non impressionerai la commissione se esci fuori tema.
  • Gestione degli imprevisti. Se non sai rispondere a una domanda, mantieni la calma. È meglio ammettere di non sapere la risposta piuttosto che improvvisare in modo poco convincente.

L’esame orale è una parte importante del tuo percorso educativo, ma non deve essere un’esperienza terrorizzante. Con la giusta mentalità (oltre a tanta preparazione), puoi affrontarlo con successo. 

Il voto del colloquio orale dell’Esame di Maturità

Per quanto riguarda la valutazione, ogni fase del colloquio contribuisce al punteggio finale, che è parte di un massimo di 20 punti assegnabili per l’orale. I criteri di valutazione includono:

  • l’acquisizione dei contenuti e dei metodi delle diverse discipline, 
  • la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite e di collegarle, 
  • la capacità di argomentare in maniera critica e personale, 
  • la padronanza lessicale e semantica, 
  • la capacità di analisi e comprensione della realtà in chiave di cittadinanza attiva.

I punti dell’esame orale si sommano ai punti ottenuti in prima e seconda prova, ai crediti maturati nel corso del triennio e, infine, a eventuali punti bonus. Non ti resterà che attendere il punteggio finale che verrà comunicato qualche giorno dopo la fine dei colloqui orali di tutti gli studenti. 

Conclusioni

Abbiamo esplorato tutto ciò che c’è da sapere sull’esame orale di maturità, dalla sua struttura alla gestione dello stress. Speriamo che queste informazioni ti abbiano reso il quadro più chiaro e ti abbiano aiutato a sentirti più preparato.

Ora, con queste conoscenze in tasca, ti senti pronto ad affrontare questa importante sfida? Ricorda, la preparazione è la chiave del successo!

Leggi anche: 

Accedi

[mepr-login-form use_redirect="true"]

Registrati

Accedi o Registrati

Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024

Sta per arrivare il manuale che ha aiutato decine di migliaia di maturandi.

Iscriviti alla lista d’attesa per sapere quando sarà disponibile.