Come prendere la patente: tutto su costi, quiz ed esame

Sei pronto a conquistare la libertà su quattro ruote? In questa guida, ti spiegheremo tutto quello che devi sapere su come prendere la patente. 

Dalla teoria alla pratica, ti porteremo passo dopo passo verso il tuo grande obiettivo: essere finalmente al volante! 🚗💨

Come prendere la patente: la procedura

Pronto a metterti al volante? Probabilmente se sei qui è perché vuoi prendere la patente velocemente. Il tuo percorso inizia con la scelta di una buona autoscuola. Dovrai poi studiare per l’esame teorico, affrontare le lezioni di guida e, infine, superare l’esame pratico. Ogni passo è determinante per il tuo successo. Vediamo insieme ogni step di questo percorso. 

Documenti necessari

Per iniziare il percorso per ottenere la patente di categoria B, devi presentare alcuni documenti fondamentali. Eccoli elencati:

  • Certificato medico. Devi ottenere un certificato medico che attesti la tua idoneità alla guida. Questo viene rilasciato da un medico abilitato, dopo aver superato una visita che include test della vista e un controllo generale delle tue condizioni di salute.
  • Documento di identità. Una copia del tuo documento di identità in corso di validità (carta d’identità o passaporto) è necessaria.
  • Codice fiscale. Anche una copia del tuo codice fiscale è richiesta.
  • Fototessera. Alcune fototessere recenti sono richieste per la pratica. Queste verranno utilizzate per la tua scheda d’esame e per la patente stessa.
  • Modulo di domanda. Compilare e presentare il modulo di domanda presso la motorizzazione o tramite la tua autoscuola, che spesso assiste in questo processo.
  • Versamenti per bolli e tasse. Ci sono delle tasse da pagare per sostenere gli esami e per il rilascio della patente.

Questi documenti sono il punto di partenza per il tuo percorso verso la patente B. Assicurati di averli pronti prima di iniziare il corso presso l’autoscuola.

Autoscuola

Ma prima di tutto devi scegliere l’autoscuola giusta: è fondamentale per un percorso sereno e, possibilmente, veloce verso il conseguimento della patente B.

Prima di tutto, considera la reputazione dell’autoscuola: una buona scuola guida avrà feedback positivi sia online che da parte di amici o conoscenti. La vicinanza e l’accessibilità sono altrettanto importanti, specialmente durante il periodo impegnativo della maturità, quindi cerca un’opzione che si adatti ai tuoi spostamenti quotidiani.

Un altro fattore decisivo è la flessibilità degli orari offerti dall’autoscuola, in modo da poter conciliare lo studio per la maturità con le lezioni di guida. È importante anche valutare la qualità degli istruttori: dovrebbero essere non solo esperti, ma anche capaci di adattare il loro approccio alle tue esigenze personali. Inoltre, confronta i costi e le offerte disponibili, ma ricorda che il prezzo più basso non sempre corrisponde alla migliore qualità dell’insegnamento.

Infine, presta attenzione ai materiali didattici forniti e ai metodi di insegnamento utilizzati, così come alle condizioni e al tipo di veicoli usati per le lezioni pratiche. 

Una preparazione adeguata e una scelta oculata dell’autoscuola possono realmente fare la differenza per conseguire la patente B in modo efficiente, specialmente in un periodo così cruciale come quello dell’esame di maturità. 

Esame teorico

Vuoi sapere come prendere la patente velocemente? Nessuna scorciatoia. Devi prima superare l’esame teorico e quello pratico per ottenere la Patente B. Partiamo dalla teoria. 

L’esame teorico per la patente B è un test a scelta multipla che verifica la tua conoscenza del codice della strada, della segnaletica e delle norme di sicurezza.

 La preparazione inizia con lezioni teoriche in autoscuola, dove riceverai materiali di studio e accesso a quiz online per esercitarti. 

Durante l’esame teorico, dovrai rispondere “vero” o “falso” a 30 domande. Avrai un tempo limitato per rispondere a diverse domande su un computer. La valutazione è immediata e per superarlo è necessario non sbagliare più di 4 risposte. Alla 5° risposta errata scatta la bocciatura. Comunque niente panico: in caso di insuccesso, puoi ripetere l’esame.

Esame pratico

Dopo aver superato l’esame teorico, arriva il momento dell’esame pratico per la patente B.

Per prima cosa, riceverai il “foglio rosa”, che ti permette di iniziare le lezioni di guida. Queste lezioni, svolte con un istruttore qualificato, sono fondamentali per acquisire dimestichezza con il veicolo e per imparare a gestire diverse situazioni di guida. 

Durante questa fase, è importante prendere confidenza con la guida e affinare le tue abilità pratiche, mirando a prendere la patente in un tempo ottimale.

Le lezioni di guida sono progettate per coprire tutti gli aspetti della guida, inclusa la manovra del veicolo, il rispetto delle norme stradali, e la capacità di reagire in modo sicuro in diverse condizioni di traffico. L’istruttore ti guiderà attraverso vari percorsi, assicurandosi che tu sia pronto a gestire ogni aspetto della guida.

Il “foglio rosa”, non solo ti consente di prendere lezioni di guida con un istruttore qualificato, ma offre anche la possibilità di guidare accompagnato da una persona adulta che possiede la patente da almeno 10 anni. Questa opportunità è preziosa per guadagnare ulteriore esperienza al volante. Ricorda però di apporre la P dietro al parabrezza del veicolo che stai guidando. Serve a segnalare agli altri automobilisti che sei un principiante. 

Quando sarai pronto, potrai sostenere l’esame pratico, l’ultimo step per prendere la patente. Consiste nella dimostrazione delle tue abilità di guida in un contesto reale. Sarai valutato da un esaminatore su come gestisci il veicolo, su come applichi le regole del codice della strada, e su come reagisci a situazioni impreviste. Dovrai anche fare alcune manovre come la marcia indietro o il parcheggio. Ansia per la patente? Non ti preoccupare, accanto a te ci sarà uno dei tuoi istruttori e non solo l’esaminatore. 

Per superare l’esame pratico, devi mostrare di poter guidare in modo sicuro, rispettando le norme del codice della strada. Gli errori vengono classificati in lievi, gravi e eliminanti, e il successo dipende dal non commettere errori gravi o eliminanti.

Al termine dell’esame, se non avrai commesso errori, o per meglio dire, se è filato tutto liscio, la patente sarà tua.

Esame pratico patente

In quanto tempo si prende la patente B

Ti stai chiedendo in quanto tempo si prende la patente B? e Ecco quello che devi sapere su come prendere la patente velocemente. Dopo il tuo 18° compleanno, puoi presentare la domanda per la patente B e iniziare il tuo percorso. Riceverai una marca operativa, e avrai sei mesi per superare l’esame di teoria. Se sei ben preparato, puoi tentare l’esame teorico anche subito, accelerando il processo.

Superato l’esame teorico, riceverai il foglio rosa e potrai iniziare le lezioni pratiche. Il foglio rosa è valido per dodici mesi, e entro questo periodo hai la possibilità di affrontare l’esame pratico per tre volte. Ricorda, non puoi sostenere il primo esame pratico prima che sia trascorso almeno un mese dal rilascio del foglio rosa. Inoltre, tra un tentativo e l’altro, deve passare almeno un mese.

Il tempo minimo per prendere la patente B dipende da quanto rapidamente superi gli esami e dalla tua disponibilità a fare le lezioni di guida.

In linea teorica, potresti ottenere la patente B in circa due mesi, ma questo richiede una preparazione intensiva e la fortuna e la bravura di superare sia l’esame teorico che quello pratico al primo tentativo. 

Tuttavia, è importante non avere fretta e concentrarsi sulla qualità dell’apprendimento, per diventare un conducente sicuro e responsabile.

Quanto costa prendere la patente

Il costo per conseguire la patente B in Italia può variare a seconda di diversi fattori, tra cui la scelta di frequentare un’autoscuola oppure di procedere come privatista. Quest’ultima opzione ti porterà a fare l’esame direttamente presso la motorizzazione civile.

In generale, il costo complessivo per ottenere la patente B, considerando guide, esami, lezioni teoriche e tasse, può superare i 1.000 euro.

Ecco una ripartizione dei costi principali:

  • Iscrizione all’autoscuola: tra i 200 e i 250 euro, a seconda dell’autoscuola scelta
  • Lezioni di teoria: I costi possono variare tra i 500 e i 700 euro, a seconda dell’autoscuola e del pacchetto formativo offerto.
  • Guide per legge obbligatorie: si richiedono almeno 6 ore di guida in autoscuola, comprese le ore in visione notturna, su strade extraurbane e autostrade. Il costo di un’ora di guida è generalmente intorno ai 40 euro.
  • Costo dell’esame pratico: L’esame pratico di guida costa circa 120 – 150 euro, che include il servizio dell’istruttore e l’utilizzo dell’autovettura durante l’esame.

Altri costi da considerare includono le spese per la documentazione necessaria e le marche da bollo. È importante sottolineare che questi costi sono indicativi e possono variare in base alla regione, alla specifica autoscuola, e al numero di lezioni pratiche e teoriche che si ritengono necessarie per la preparazione

Inoltre, nel caso in cui non si superino gli esami al primo tentativo, ci possono essere costi aggiuntivi per le ripetizioni degli esami e le ulteriori lezioni di guida necessarie.

Quali veicoli guidare con la patente B

Secondo le modifiche al Codice della Strada del 2023, i neopatentati devono attenersi a determinate restrizioni quando si tratta di guidare veicoli. 

In particolare, non possono guidare auto di grossa cilindrata, ovvero vetture con una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t, per i primi tre anni dal conseguimento della patente. Inoltre, è vietato guidare veicoli per il trasporto fino ad otto persone che abbiano la potenza massima pari o superiore a 70 kW

Ci sono diversi modelli di auto che rientrano nei limiti consentiti per i neopatentati, garantendo così una scelta abbastanza ampia. Ecco alcuni esempi di auto che possono essere guidate da neopatentati, con indicazioni sui loro allestimenti e prezzi di partenza:

  • Fiat 500
  • Hyundai i10
  • Kia Picanto
  • Lancia Ypsilon
  • Mazda2
  • Toyota Yaris

Questi modelli offrono diverse opzioni per i neopatentati, permettendo loro di scegliere un veicolo che si adatti alle loro esigenze e al rispetto delle normative vigenti.

Regole da seguire se sei neopatentato

Capiamo l’entusiasmo e la frenesia di metterti al volante, ma ricorda: non è un gioco. Ci sono delle regole da rispettare. Oltre alle regole basilari comuni per tutti gli automobilisti, quali il rispetto del codice della strada, della guida con cintura e senza cellulare (a meno che tu non lo stia utilizzando in modalità hands free) ecco altre regole espressamente dedicate a chi è neopatentato:

  • Limiti di velocità. I neopatentati hanno un limite di velocità di 100 km/h in autostrada e 90 km/h sulle strade extraurbane principali per i primi 3 anni.
  • Restrizioni sui veicoli da guidare: I neopatentati non possono guidare auto con potenza specifica superiore a 55 kW/t per i primi 3 anni dalla data di conseguimento della patente.
  • Tasso alcolemico zero. I neopatentati devono mantenere un tasso alcolemico pari a zero per i primi tre anni dal conseguimento della patente.

Conclusioni

Al termine di questa guida su come prendere la patente B, ci è doveroso ricordarti alcune cose. 

Prendere la patente B è un traguardo significativo nella tua vita, che apre le porte alla libertà e all’indipendenza. Tuttavia, è fondamentale approcciarsi a questo percorso con serietà e responsabilità, perché guidare non è uno scherzo. Ricorda, ogni volta che ti metti al volante, la tua sicurezza e quella degli altri sono nelle tue mani.

La strada è un ambiente condiviso, dove le azioni di ciascun conducente hanno un impatto diretto sugli altri. Perciò, imparare a guidare nel rispetto delle regole e con prudenza è essenziale.

Prendere la patente velocemente non dovrebbe essere il tuo unico obiettivo; più importante è imparare a guidare bene e in sicurezza. 

Ora, ti chiediamo: sei emozionato all’idea di prendere la patente? Se hai già intrapreso questo percorso, come sta andando la tua esperienza? Condividi i tuoi pensieri e le tue aspettative. Ricorda, ogni viaggio inizia con un passo, e il tuo sta per iniziare. Buona fortuna e buona guida sicura!

Accedi

[mepr-login-form use_redirect="true"]

Registrati

Accedi o Registrati

Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024

Sta per arrivare il manuale che ha aiutato decine di migliaia di maturandi.

Iscriviti alla lista d’attesa per sapere quando sarà disponibile.