I lavori più richiesti in smart working: come guadagnare restando a casa

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

Hai mai sognato di trasformare la tua scrivania o il comodo divano di casa in un ufficio? Con lo smart working, questo sogno può diventare realtà. 

In questo articolo, ti guideremo attraverso i lavori più richiesti in smart working, offrendoti anche consigli su come trovarli. Esploreremo i vantaggi di avere la libertà di lavorare da qualsiasi luogo, senza dimenticare di considerare anche gli svantaggi. 

Continua a leggere per entrare nel mondo del lavoro da remoto!

Cos’è lo smart working

Prima di vedere quali sono i lavori più richiesti in smart working, chiariamo di cosa stiamo parlanto. 

Lo smart working, o lavoro agile, rappresenta una modalità lavorativa flessibile che rompe con la tradizionale routine dell’ufficio dalle 9 alle 17. 

Questo approccio permette ai dipendenti di lavorare in luoghi diversi dall’ufficio, spesso da casa, ma non solo, e in orari che possono variare in base alle proprie esigenze e a quelle aziendali. 

Lo smart working ha come obiettivo quello di incrementare la produttività e la soddisfazione dei lavoratori, favorendo un migliore equilibrio tra vita professionale e personale. Grazie alla tecnologia, che consente comunicazioni e collaborazioni efficaci a distanza, lo smart working sta diventando una realtà sempre più diffusa in numerosi settori.

Differenza tra smart working e telelavoro

Sebbene spesso usati come sinonimi, smart working e telelavoro hanno caratteristiche diverse. 

Il telelavoro si riferisce specificamente alla possibilità di lavorare da remoto, solitamente da casa, con orari e modalità di lavoro ben definiti dall’azienda. È una forma di flessibilità lavorativa che riguarda principalmente il luogo di lavoro.

Lo smart working, invece, abbraccia una concezione più ampia di flessibilità, includendo non solo il luogo di lavoro ma anche l’orario e le modalità di esecuzione delle mansioni. Questo approccio mira a misurare il lavoro sul raggiungimento di obiettivi specifici piuttosto che sulle ore trascorse alla scrivania, promuovendo l’autonomia del lavoratore nella gestione del proprio tempo e delle proprie attività.

In sostanza, mentre il telelavoro si concentra sulla trasposizione dell’ufficio in un ambiente domestico, lo smart working rappresenta una filosofia lavorativa più evoluta che valorizza risultati, flessibilità e benessere dei dipendenti.

I lavori più richiesti in smart working

È venuto il momento di esaminare quali sono alcuni dei lavori più richiesti in smart working. Come vedrai, esistono lavori in smart working senza laurea, se sei tra coloro che non è interessato al percorso universitario o se, al contrario, cerchi un lavoro da casa proprio per poterlo conciliare con gli studi universitari. Non manca la possibilità di organizzare lo smart working in part time. 

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

Ma entriamo ora nei dettagli di ogni professione. 

Leggi anche: Come trovare un lavoro part time mentre studi

Copywriter

Il copywriter crea contenuti testuali persuasivi destinati a siti web, blog, newsletter e social media. Si tratta del lavoro di scrittura in smart working per eccellenza. Questa figura professionale trova ampio spazio, potendo lavorare da qualsiasi luogo con una semplice connessione internet, un computer o uno smartphone. 

Oltre a un’eccellente padronanza della lingua e capacità di scrittura, il copywriter deve saper adattare i vari toni di voce alle richieste dei clienti e soprattutto dei destanatari della sua comunicazione, e comprendere le logiche della SEO per ottimizzare i testi per i motori di ricerca. La creatività e la capacità di lavorare su scadenze sono essenziali.

Web Developer

Il web developer progetta, crea e mantiene siti web e applicazioni web. Lavorando in smart working, ha la libertà di collaborare con clienti di tutto il mondo, necessitando solo di un computer e di una buona connessione internet. 

Questo ruolo richiede competenze tecniche approfondite in linguaggi di programmazione come HTML, CSS, JavaScript e la conoscenza di framework specifici. La capacità di risolvere problemi e di lavorare in team, anche a distanza, è fondamentale.

Customer Care

Il personale di customer care fornisce assistenza e supporto ai clienti tramite telefono, email o chat. In modalità smart working, può gestire richieste e reclami, garantendo un’esperienza positiva al cliente da remoto. 

Questa posizione richiede eccellenti capacità comunicative, pazienza, empatia e una buona gestione dello stress. La conoscenza dei prodotti o servizi offerti e la capacità di utilizzare software specifici per il supporto clienti sono determinanti.

Insegnante Online

L’insegnante online condivide la sua conoscenza e passione attraverso lezioni virtuali, sfruttando piattaforme dedicate. Può insegnare lingue, musica, arte e molto altro. La flessibilità di orari e luoghi di lavoro rende questa professione ideale per lo smart working. 

È richiesta una buona dimestichezza con gli strumenti tecnologici per l’istruzione a distanza, oltre a competenze didattiche e la capacità di coinvolgere gli studenti virtualmente.

Social Media Manager

Il social media manager sviluppa strategie di comunicazione e gestisce i profili social di aziende o brand, mirando ad aumentarne visibilità e coinvolgimento. Lavorando da remoto, deve essere aggiornato sulle tendenze dei social media, avere ottime capacità di scrittura e di analisi, oltre a conoscenze di marketing digitale. La creatività e la capacità di interagire con la community sono aspetti fondamentali.

Contabile

Tra i lavori tradizionali che stanno migrando allo smart working, spicca la figura del contabile, colui che gestisce la contabilità e le finanze di aziende o privati, dall’elaborazione dei bilanci alla dichiarazione dei redditi.

Questa figura richiede precisione, affidabilità e competenze specifiche nel settore finanziario, oltre alla conoscenza dei software di contabilità. La capacità di mantenere la riservatezza e rispettare le scadenze è imprescindibile.

Psicologo

Anche questa è una professione più tradizionale ma che, complice la pandemia, sta virando verso lo smart working. Lo psicologo offre consulenze e terapie online, utilizzando videochiamate per interagire con i pazienti. Questo approccio consente una maggiore flessibilità e accessibilità alle sedute. 

È fondamentale avere una laurea in Psicologia e l’iscrizione all’apposito albo, oltre a ottime capacità di ascolto e comunicazione, e una profonda conoscenza delle tecniche terapeutiche. La privacy e la confidenzialità sono elementi chiave.

Personal Trainer

Un altro lavoro stravolto dalla pandemia è quello del personal trainer, sempre più non vincolato alla palestra: un PT fornisce programmi di allenamento personalizzati e supporto motivazionale online, tramite video o app dedicate. 

Questa modalità di lavoro permette di raggiungere clienti in diverse località, offrendo flessibilità di orari. È richiesta una solida conoscenza nel campo del fitness e della nutrizione, oltre alla capacità di motivare e guidare i clienti verso il raggiungimento dei loro obiettivi.

Leggi anche: 15 lavori del futuro senza laurea: quali sono i più richiesti

Come trovare lavoro in smart working

Trovare lavoro in smart working è più semplice di quanto si possa pensare, grazie alla vasta gamma di piattaforme online dedicate. Ecco alcuni dei siti principali:

  • LinkedIn. Molto più di un social network: oltre ad essere un potente strumento di networking, LinkedIn offre una sezione specifica per le offerte di lavoro, che raccoltono numerosi annunci per posizioni in smart working. La sua funzione di ricerca avanzata permette di filtrare le offerte proprio in base alla modalità di lavoro desiderata.
  • Indeed. Uno dei maggiori aggregatori di annunci di lavoro, Indeed consente di cercare specificamente lavori in remoto, usando filtri dedicati. Offre una vasta selezione di opportunità in diversi settori.
  • FlexJobs. Questo sito si concentra su lavori flessibili e a distanza, offrendo una curata selezione di annunci verificati. Un comodo filtro permette di impostare la localizzazione delle aziende e una barra di ricerca ti aiuterà a individuare gli annunci relativi al tuo settore di interesse.

Utilizzare queste piattaforme può aumentare le tue possibilità di trovare lavori in smart working anche senza esperienza. 

Tuttavia ti ricordamo di inserire il tuo curriculum vitae e curare il tuo profilo, perché saranno le prime cose che un’azienda vedrà di te. Quando inoltri una candidatura, accompagnala da una lettera di presentazione evidenziando non solo le tue qualità, i tuoi studi e le tue esperienze, ma anche le tue competenze nel lavorare in modo autonomo e gestire efficacemente il tuo tempo.

Leggi anche: Come affrontare il primo colloquio di lavoro con successo

Lavorare in smart working: pro e contro

ProContro
Flessibilità orariaIsolamento sociale
Riduzione dei tempi e costi di spostamentoDifficoltà nella separazione tra vita lavorativa e personale
Possibilità di lavorare in ambienti confortevoli e personalizzatiDistrazioni domestiche
Miglior equilibrio tra vita professionale e personaleMancanza di struttura fisica dell’ufficio
Riduzione dello stress legato agli spostamenti

Lo smart working offre indubbiamente una serie di vantaggi, come la flessibilità oraria che permette di adattare il lavoro alle proprie esigenze personali, e la riduzione dei tempi e dei costi di spostamento, contribuendo a un miglior equilibrio tra vita professionale e personale. 

Tuttavia, lo smart working non è per tutti: l’isolamento può essere una sfida per chi preferisce la socialità della vita da ufficio e un rapporto più prossimo con i colleghi. Così come può non essere sempre facile mantenere separate le sfere lavorativa e privata, che può portare a un sovraccarico di lavoro o a distrazioni domestiche. Inoltre, la mancanza di una struttura fisica dell’ufficio può influire sull’organizzazione del lavoro e sulla produttività.

Conclusioni

Abbiamo esplorato il panorama dello smart working, dai lavori più richiesti alle strategie per trovarli, passando per i vantaggi e i rischi che questa modalità di lavoro comporta. Lo smart working rappresenta un’opportunità unica di flessibilità e autonomia, ma richiede anche una buona dose di autodisciplina e organizzazione. 

Ora che hai tutte queste informazioni, ci piacerebbe sapere: sei più incline alla libertà dello smart working o alla struttura del classico lavoro in presenza? Condividi con noi la tua preferenza!

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

Accedi

[mepr-login-form use_redirect="true"]

Registrati

È ARRIVATOOOO!!! 🤩
Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024 è finalmente disponibile e con lui anche una nuova sorpresa.

Accedi o Registrati

Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024

Sta per arrivare il manuale che ha aiutato decine di migliaia di maturandi.

Iscriviti alla lista d’attesa per sapere quando sarà disponibile.