Crediti maturità 2024, come si calcolano e come influiscono sul voto finale

Stai per affrontare un momento indimenticabile della tua vita scolastica: l’esame di maturità 2024. Uno degli aspetti fondamentali di questo percorso sono i crediti scolastici. 

In questo articolo, ti guideremo attraverso tutto ciò che devi sapere sui crediti per la maturità 2024: da come ottenerli, alle regole di conversione crediti, fino a come sfruttarli al meglio per dare una spinta significativa al tuo voto finale. 

Scopriremo insieme il funzionamento della tabella di conversione dei voti per la maturità e le strategie per massimizzare il tuo punteggio.

Come vengono attribuiti i crediti per la maturità

Nel percorso verso l’esame di maturità, i crediti scolastici rappresentano una componente essenziale del tuo voto finale. Il sistema di attribuzione dei crediti scolastici è ben definito dal MIUR e si basa sulle tue performance negli ultimi tre anni di liceo. 

In totale, puoi accumulare fino a 40 crediti scolastici, che si sommeranno ai voti ottenuti nelle prove d’esame. Questi crediti vengono distribuiti come segue: 

  • fino a 12 crediti nel terzo anno, 
  • fino a 13 crediti nel quarto anno 
  • fino a 15 crediti nel quinto anno.

Questi punti vengono attribuiti dal consiglio di classe in sede di scrutinio finale, basandosi sulle tue valutazioni durante l’anno scolastico.

Come maturare i crediti per la maturità 2024

Per spiegare come vengono maturati i crediti per la maturità, possiamo prendere in considerazione la fonte ufficiale, ovvero il Ministero dell’Istruzione.

Il MIUR ha redatto una specifica tabella di conversione dei voti in crediti per la maturità.

Questa tabella (la stessa usata per convertire i crediti dell’esame 2023) converte la media dei voti ottenuti dallo studente nel triennio in “punti” che contribuiranno all’esito dell’esame di maturità.

Ad esempio, per una media di voto inferiore a 6, non si ottengono crediti negli anni III e IV, ma 7-8 punti nel V anno. Man mano che la media dei voti aumenta, aumentano anche i crediti ottenibili, con un massimo di 14-15 crediti per una media superiore a 9 nel V anno.

Ecco nel dettaglio la tabella di conversione crediti:

Media dei votiFasce di credito III annoFasce di credito IV annoFasce di credito V anno
M < 67-8
M=67-88-99-10
6 < M ≤ 78-99-1010-11
7 < M ≤ 89-1010-1111-12
8 < M ≤ 910-1111-1213-14
9 < M ≤ 1011-1212-1314-15

È importante notare che i crediti scolastici sono differenti dai crediti formativi. I crediti formativi derivano esclusivamente da attività extrascolastiche e possono integrare i crediti scolastici. 

Questi crediti devono essere presentati al Consiglio di Classe entro il 15 maggio, con il Consiglio che valuta l’ammissibilità degli stessi basandosi su attestati e certificazioni presentati.

I PCTO invece contribuiscono in modo indiretto alla generazione di crediti per la maturità in quanto concorrono alla valutazione delle materie a cui sono collegati. 

Come si calcola il voto per la maturità 2024

Dopo aver compreso come funziona la tabella di conversione dei crediti, passiamo ora a spiegare come si calcola il voto finale per la maturità 2024, tenendo conto sia dei punteggi attribuiti a ciascuna prova dell’esame di Stato sia dei crediti maturati.

Il punteggio massimo attribuibile a ciascuna delle prove dell’esame di Stato è il seguente:

  • Prima prova (italiano): fino a un massimo di 20 punti.
  • Seconda prova (materia di competenza della tua scuola): fino a un massimo di 20 punti.
  • Colloquio orale: fino a un massimo di 20 punti.

Come abbiamo visto, i crediti scolastici che hai accumulato nel corso del triennio possono sommarsi fino a un massimo di 40 punti.

Il voto finale dell’esame di maturità è dato dalla somma dei punteggi delle tre prove d’esame e dei crediti scolastici maturati. 

Il punteggio massimo teorico che si può ottenere è quindi 100/100, derivante dalla somma di un massimo di 20 punti per ciascuna prova d’esame (60 punti totali dalle tre prove) più un massimo di 40 punti dai crediti scolastici.

Questo significa che la performance nelle prove scritte e nel colloquio, insieme ai crediti scolastici accumulati nel corso degli ultimi tre anni di studio, determineranno il tuo voto finale all’esame di maturità. 

È chiaro quindi che mantenere una media elevata durante gli anni scolastici e prepararsi adeguatamente per le prove dell’esame di maturità è fondamentale per ottenere un punteggio elevato.

E da quest’anno c’è una ragione in più per ambire al 100/100: la carta del merito. Si tratta di un bonus da 500€ che viene riservato agli studenti che si diplomano con il massimo dei voti e che in parte va a sostituire il bonus cultura.

Conclusione 

In conclusione, abbiamo esplorato come i crediti scolastici e le prove d’esame contribuiscono al calcolo del voto finale dell’esame di maturità 2024. Ricorda, i crediti scolastici, fino a un massimo di 40 punti, si basano sulla tua media dei voti negli ultimi tre anni, e se vuoi ambire al massimo, è importante studiare e farsi trovare preparato costantemente e non solo nell’ultimo anno.

Ora, tocca a te: hai già fatto il calcolo dei crediti che hai maturato finora? Sei a buon punto con la preparazione per le prove d’esame? 

Ricorda, ogni punto conta per raggiungere il punteggio che desideri. Se hai domande o dubbi, non esitare a chiedere. Siamo qui per aiutarti in questo importante viaggio verso la maturità!

Accedi

[mepr-login-form use_redirect="true"]

Registrati

Accedi o Registrati

Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024

Sta per arrivare il manuale che ha aiutato decine di migliaia di maturandi.

Iscriviti alla lista d’attesa per sapere quando sarà disponibile.