Collegamenti orale Maturità: la filosofia nichilista di Friedrich Nietzsche

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

Pronto per l’Esame di Maturità 2024? L’ansia per il colloquio orale si fa già sentire? Non preoccuparti. Anche se questa parte dell’esame può sembrare intimidatoria, ti assicuriamo che può trasformarsi in un’opportunità unica per dimostrare la tua preparazione e la tua capacità di pensiero critico. Durante il colloquio, la commissione ti presenterà un materiale di partenza, che potrebbe variare da un testo a un’opera d’arte, e ti chiederà di esplorarne i collegamenti con diverse discipline.

Immagina che la commissione decida di sfidarti con un testo sulla filosofia nichilista di Friedrich Nietzsche, come estratti da “L’Anticristo”. Può sembrare complicato ma ti assicuriamo che non lo è: ecco come potresti destreggiarti attraverso questo punto di partenza per realizzare collegamenti interdisciplinari e strutturare il tuo colloquio orale. 

Leggi anche: Orale Maturità 2024: date e svolgimento, la guida completa 

Collegamenti interdisciplinari con la filosofia nichilista di Friedrich Nietzsche

  • Filosofia: il pensiero nichilista del filosofo Friedrich Nietzsche,
  • Letteratura italiana: il concetto di “maschera” di Luigi Pirandello,
  • Letteratura francese: l’esistenzialismo in Jean-Paul Sartre,
  • Storia: l’Europa del XIX Secolo,
  • Psicologia: Il rapporto tra nichilismo e benessere mentale,
  • Sociologia: il nichilismo come risposta alle norme sociali esistenti.

Possibile discorso

Il nichilismo di Friedrich Nietzsche rappresenta un pensiero filosofico caratterizzato da una profonda critica verso i valori tradizionali e le strutture di senso predominanti nella società occidentale. Nietzsche identifica il nichilismo come la conseguenza dell’assenza di un significato intrinseco nel mondo, specialmente in seguito al declino dell’influenza della religione e al crollo delle meta-narrazioni universali. In “L’Anticristo” e in altre sue opere, Nietzsche sostiene che le verità assolute su cui si fondano morale, religione e filosofia sono in realtà costruzioni umane prive di un fondamento oggettivo.

Secondo Nietzsche, questo riconoscimento del nichilismo non deve condurre alla disperazione, ma può essere un punto di partenza per la creazione di nuovi valori. Propone quindi l’emergere del “superuomo“, una figura che supera le vecchie verità attraverso la forza della propria volontà e la creazione di un proprio sistema di valori. Questo percorso richiede un radicale rinnovamento interiore e un ripensamento critico dell’esistenza, spostando l’accento dalla ricerca di verità esterne all’affermazione della volontà individuale. In tal modo, il nichilismo si trasforma da una crisi devastante in una possibilità liberatoria, aprendo la strada a un nuovo tipo di esistenza che Nietzsche descrive come più autentica.

Il pensiero nichilista di Nietzsche, che indaga il crollo delle verità assolute e la costruzione di nuovi valori individuali, trova una risonanza sorprendente nel teatro di Luigi Pirandello, in particolare nel suo esame delle “maschere” sociali. Pirandello, come fa Nietzsche, esplora la fluidità dell’identità umana e la fragilità delle realtà costruite individualmente e collettivamente.

Nei suoi lavori, come “Sei personaggi in cerca d’autore”, i protagonisti sono in costante conflitto con le loro maschere sociali, cioè i ruoli che la società si aspetta che essi rappresentino. Questo concetto di maschera non è solo una facciata esterna, ma diventa parte integrante della lotta interna dei personaggi per comprendere chi realmente sono al di fuori delle aspettative sociali. Questa indagine sull’identità riflette il nichilismo di Nietzsche in quanto entrambi suggeriscono che la “verità” è una convenzione, una maschera che può essere modellata o scartata, rivelando così l’assenza di un nucleo identitario fisso.

Pirandello, dunque, utilizza il teatro per esplorare la condizione umana in un modo che echeggia il nichilismo nietzscheano: entrambi vedono l’individuo intrappolato in una rete di illusioni sociali, dove la realizzazione personale richiede il riconoscimento e la destrutturazione di tali illusioni.

Il nichilismo di Nietzsche ha aperto la strada all’esistenzialismo di Jean-Paul Sartre, ponendo le basi per una filosofia che esplora la libertà individuale e l’assurdità dell’esistenza. Sartre, attraverso opere come “L’essere e il nulla”, approfondisce l’idea che l’esistenza precede l’essenza, sostenendo che gli individui sono radicalmente liberi di definire sé stessi attraverso le proprie scelte, senza l’imposizione di valori intrinseci o definiti.

Questa visione riflette l’influenza nichilista nel rifiuto di credenze e valori preconfezionati, enfatizzando invece la responsabilità personale nella creazione di significato. Sartre utilizza la narrativa e il dramma, come nel suo “A porte chiuse”, per esplorare come questa libertà possa essere sia liberatoria sia opprimente, portando gli individui a confrontarsi con l’angoscia della libertà illimitata e della solitudine esistenziale.

Rispetto alla storia, Il XIX secolo, periodo in cui Nietzsche formulò il suo pensiero nichilista, fu un’epoca di grandi trasformazioni che hanno impattato il pensiero del filosofo tedesco. L’Europa di quel tempo era caratterizzata da un’accelerata industrializzazione, l’espansione dell’imperialismo e profondi cambiamenti sociali. Questi cambiamenti comportavano la destabilizzazione delle tradizionali strutture sociali e religiose, creando un terreno fertile per il nichilismo.

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

L’epoca vedeva anche l’ascesa di nuove classi sociali e l’inizio di movimenti operai che sfidavano l’ordine esistente, sottolineando la disgregazione dei vecchi valori e l’incertezza sul futuro. In questo contesto storico, le idee di Nietzsche su una società che aveva “ucciso Dio” e la conseguente “morte dei valori assoluti” riecheggiavano la percezione di un mondo in rapida evoluzione e spesso privo di senso. Questo scenario di cambiamento e incertezza è esattamente il contesto che ha influenzato ed è stato influenzato dal nichilismo di Nietzsche, mostrando come le sue idee fossero sia un prodotto sia una critica del suo tempo.

Il nichilismo, che sottolinea l’assenza di significati o valori assoluti, può avere un impatto profondo sul benessere mentale, un tema che trova spazio significativo nell’ambito della psicologia moderna. Questa prospettiva può portare a sentimenti di vuoto e disorientamento, noti in psicologia come “crisi esistenziale”. Questi stati possono spingere gli individui verso una profonda riflessione personale sulla propria vita e i propri valori, un processo che può essere sia distruttivo sia costruttivo.

Dal punto di vista psicologico, affrontare il nichilismo può spingere gli individui a sviluppare una maggiore resilienza e adattabilità. La psicologia positiva, ad esempio, esplora come le persone possano trovare significato e soddisfazione nella vita nonostante l’assenza di valori universali predeterminati. In questo senso, il nichilismo può essere visto come un catalizzatore per la crescita personale, stimolando le persone a forgiare i propri percorsi di significato in modo attivo e consapevole. Pertanto, il nichilismo, se gestito positivamente, può favorire un rinnovato senso di libertà personale e responsabilità, elementi chiave per un benessere psicologico sostenibile.

Il nichilismo, come formulato da Nietzsche, propone una critica radicale alle norme sociali esistenti, sostenendo che le strutture di senso e i valori su cui si fonda la società sono arbitrari e privi di fondamento oggettivo. In sociologia, questo approccio invita a un esame delle strutture sociali attraverso la lente del relativismo culturale e del costruttivismo sociale, aspetti che interrogano l’origine e la validità delle norme sociali.

Questa prospettiva sociologica considera il nichilismo come una risposta potenzialmente liberatoria alle pressioni imposte dalle convenzioni sociali. Esaminando come le persone reagiscono e si adattano a un mondo percepito come privo di significati intrinseci, si possono comprendere meglio le dinamiche di cambiamento sociale e culturale. In particolare, il nichilismo può stimolare la ricerca di nuove forme di organizzazione sociale e di relazioni interpersonali, in cui gli individui sono invitati a negoziare i propri valori in modi più autentici e personali. Questo può portare a una maggiore enfasi sulla individualità e sulla personalizzazione delle esperienze di vita, riflettendo un cambiamento significativo nelle norme sociali che tradizionalmente guidano il comportamento collettivo.

Conclusioni

Vedi come il pensiero nichilista di Friedrich Nietzsche si possa collegare perfettamente con le altre materie? L’importante è avere un approccio critico, essenziale per brillare all’esame di Maturità. Se ciò non ti bastasse, siamo qui per aiutarti: nel “Manuale di sopravvivenza alla Maturità” troverai numerosi spunti per sviluppare collegamenti durante l’Esame Orale

Usa questi appunti come base per esplorare ulteriormente e creare connessioni interdisciplinari che amplieranno il tuo discorso e cattureranno l’interesse della commissione. Ricorda, le possibilità sono illimitate e ogni collegamento che formi è un passo avanti per colpire la commissione e avere successo. Buona fortuna!

Leggi anche:

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

Accedi

[mepr-login-form use_redirect="true"]

Registrati

È ARRIVATOOOO!!! 🤩
Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024 è finalmente disponibile e con lui anche una nuova sorpresa.

Accedi o Registrati

Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024

Sta per arrivare il manuale che ha aiutato decine di migliaia di maturandi.

Iscriviti alla lista d’attesa per sapere quando sarà disponibile.