Collegamenti orale maturità: il cambiamento climatico

Preparati a affrontare l’Esame di Maturità 2024! Non farti sopraffare dall’ansia legata al colloquio orale. Il trucco per distinguerti è il rafforzamento del pensiero critico, indispensabile per creare collegamenti interdisciplinari cruciali per l’esame. 

Durante il colloquio, ti troverai davanti vari tipi di materiali, che possono spaziare da testi scritti a immagini e opere d’arte. Pensa, per esempio, se il materiale proposto rimandasse ad un tema molto attuale: il cambiamento climatico. Potresti esplorare questo argomento sotto molteplici aspetti. Preparati a immergerti in queste tematiche, connettendo differenti materie per un approccio completo e articolato.

Leggi anche: Orale Maturità 2024: date e svolgimento, la guida completa 

Collegamenti interdisciplinari con il cambiamento climatico

  • Scienze della terra: analisi degli effetti del cambiamento climatico;
  • Fisica: le energie rinnovabili;
  • Letteratura italiana: “Le Cosmicomiche” di Italo Calvino;
  • Letteratura inglese: “Lyrical Ballads” di William Wordsworth;
  • Storia: La rivoluzione industriale;
  • Filosofia: “Il principio responsabilità” di Hans Jonas.

Possibile discorso

Per quel che riguarda Scienze della Terra, il cambiamento climatico ha un impatto significativo sulla biodiversità, sugli ecosistemi e sui cicli biogeochimici. Le temperature globali in aumento stanno provocando lo scioglimento dei ghiacciai e delle calotte polari, contribuendo all’innalzamento del livello del mare. Questo minaccia le coste e gli habitat di numerose specie, costringendo molte di esse a spostarsi o ad adattarsi rapidamente per sopravvivere.

Inoltre, i cambiamenti climatici alterano i cicli biogeochimici, come quello del carbonio e dell’azoto, influenzando la fertilità del suolo e la produttività agricola. Le foreste tropicali, che fungono da enormi serbatoi di carbonio, sono particolarmente vulnerabili agli incendi e alla deforestazione, fenomeni aggravati dal riscaldamento globale. Questo non solo riduce la biodiversità, ma contribuisce anche all’aumento di anidride carbonica nell’atmosfera, creando un pericoloso ciclo di feedback.

Passando alla fisica, una delle risposte più promettenti al cambiamento climatico è l’adozione delle energie rinnovabili. Fonti come il solare, l’eolico, l’idroelettrico e la geotermia offrono alternative pulite ai combustibili fossili, riducendo le emissioni di gas serra. La fisica riveste un ruolo di primo piano nello sviluppo di queste tecnologie, dalla progettazione di pannelli solari più efficienti alla costruzione di turbine eoliche avanzate.

Per esempio, l’effetto fotovoltaico, scoperto da Albert Einstein, è alla base del funzionamento dei pannelli solari. La fisica ci aiuta a comprendere e migliorare il processo di conversione della luce solare in energia elettrica, rendendo questa tecnologia sempre più accessibile e conveniente. Le energie rinnovabili non solo ci aiutano a ridurre l’impatto ambientale, ma rappresentano anche una fonte di energia sostenibile per il futuro.

In letteratura italiana, Italo Calvino, con la sua raccolta “Le Cosmicomiche”, offre una prospettiva unica sulla natura e sulle leggi fisiche attraverso storie che mescolano fantascienza e scienza. Le sue narrazioni immaginarie ci invitano a riflettere sul nostro rapporto con l’universo e sulle conseguenze delle nostre azioni.

“Le Cosmicomiche” è una raccolta di racconti fantastici che spaziano da eventi cosmici a momenti che riscrivono la storia dell’evoluzione. Ogni storia è narrata da Qfwfq, un essere immortale che racconta eventi significativi dell’universo dalla sua personale prospettiva. Uno dei racconti più emblematici è “La distanza della luna”, dove Calvino narra di un tempo mitico in cui la Luna era così vicina alla Terra che le persone potevano saltarci sopra. Attraverso questa narrazione fantastica, Calvino riflette sulle dinamiche tra gli esseri umani e l’ambiente naturale, mettendo in evidenza il concetto di mutamento e la relazione ciclica tra le forze della natura e l’umanità.

Questo legame tra umanità e natura in “Le Cosmicomiche” può essere parallelo ai cambiamenti ambientali che stiamo affrontando con il cambiamento climatico. Calvino, utilizzando il surrealismo e l’umorismo, mette in luce quanto sia fondamentale e complessa la nostra relazione con il mondo fisico, esortandoci a considerare le conseguenze a lungo termine delle nostre azioni sull’ambiente.

Nel contesto della letteratura inglese, William Wordsworth, uno dei principali poeti del Romanticismo, esplora il rapporto tra uomo e natura in modo profondo e emotivo. Le sue poesie, come quelle contenute in “Lyrical Ballads” (“Le Ballate Liriche”) esprimono un forte legame spirituale con il paesaggio e una venerazione per la bellezza naturale.

“Le Ballate Liriche”, scritte congiuntamente da William Wordsworth e Samuel Taylor Coleridge, rappresentano un ritorno alla natura contro l’industrializzazione crescente. Wordsworth, in particolare, esplora in profondità il suo legame spirituale e emotivo con la natura attraverso poesie come “Lines Written a Few Miles Above Tintern Abbey”. In questa poesia, Wordsworth riflette sul suo rapporto rinnovato con la natura dopo un’assenza di cinque anni, sottolineando come la bellezza naturale fornisca pace spirituale e gioia interiore, e come questo legame sia essenziale per la salute mentale e spirituale.

Questo approccio di Wordsworth è particolarmente pertinente nel dibattito sul cambiamento climatico. La sua visione invita a una riflessione profonda sulla perdita della natura e su come questa perdita influenzi non solo il nostro ambiente fisico ma anche il nostro benessere interiore. Wordsworth ci ricorda l’importanza di preservare il nostro ambiente, non solo per il suo valore intrinseco, ma anche per il sostegno emotivo e spirituale che fornisce all’umanità.

L’opera ci spinge a considerare come il cambiamento climatico non solo minacci gli ecosistemi, ma anche il nostro legame culturale e spirituale con il mondo naturale. La sensibilità romantica di Wordsworth ci offre una prospettiva umanistica sul valore della conservazione ambientale.

In storia, il cambiamento climatico può essere legato alla Rivoluzione Industriale. La Rivoluzione Industriale, iniziata a fine del XVIII secolo, ha segnato una svolta nella storia umana, con il passaggio da economie basate sull’agricoltura a società industrializzate. Questo cambiamento ha comportato l’introduzione di macchinari alimentati da fonti energetiche fosse come il carbone, iniziando un’era di sviluppo tecnologico e economico senza precedenti. Tuttavia, questa trasformazione ha anche avuto profonde ripercussioni ambientali che continuano a influenzare il nostro pianeta.

L’intensiva industrializzazione ha aumentato esponenzialmente la produzione di gas serra, in particolare di anidride carbonica, a causa della combustione di combustibili fossili per energia e trasporto. Questa escalation nella produzione industriale e nel consumo di risorse naturali ha avuto un impatto diretto sull’aumento delle temperature globali, causando il fenomeno oggi noto come cambiamento climatico. Le attività industriali, l’urbanizzazione e la deforestazione hanno ulteriormente accelerato la perdita di biodiversità e modificato i cicli naturali di carbonio e acqua, exacerbando ulteriormente il riscaldamento globale.

Il cambiamento climatico è quindi una diretta conseguenza di oltre due secoli di sviluppo industriale incontrollato. 

Infine, in filosofia, Hans Jonas, con la sua opera “Il principio responsabilità”, ci offre un quadro etico per affrontare il cambiamento climatico. Jonas sostiene che dobbiamo considerare le conseguenze delle nostre azioni sulle generazioni future, adottando un approccio di responsabilità intergenerazionale.

Il suo pensiero è particolarmente rilevante nel contesto del cambiamento climatico, poiché le decisioni che prendiamo oggi avranno un impatto duraturo sul pianeta e sulle persone che verranno dopo di noi. Jonas ci invita a riflettere sulla nostra responsabilità etica e a prendere misure concrete per proteggere l’ambiente. Il suo lavoro ci offre una guida morale per affrontare le sfide ambientali con consapevolezza e senso di responsabilità.

Conclusioni

Come abbiamo visto, il cambiamento climatico si collega efficacemente con diverse materie, dimostrando come le questioni ambientali influenzino e siano influenzate da vari campi del sapere. Questi collegamenti interdisciplinari non solo arricchiscono la nostra comprensione dei singoli campi, ma ampliano anche la nostra visione del mondo.

Nel “Manuale di sopravvivenza alla Maturità” troverai ulteriori spunti per esplorare queste connessioni interdisciplinari, oltre a strumenti e consigli utili per formulare un discorso coeso e impattante, che sicuramente catturerà l’attenzione della commissione. Buona fortuna per la tua Maturità!

Leggi anche:

Altri collegamenti per l’orale di Maturità

Accedi

[mepr-login-form use_redirect="true"]

Registrati

Accedi o Registrati

Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024

Sta per arrivare il manuale che ha aiutato decine di migliaia di maturandi.

Iscriviti alla lista d’attesa per sapere quando sarà disponibile.