Bonus Università 2024: cos'è, a chi spetta e come richiederlo

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

Sei uno studente maturando alle prese con l’ansia del futuro universitario? Niente paura! Lo sapevi che esistono diverse agevolazioni per aiutarti ad affrontare le spese universitarie? Tra queste, il Bonus Università 2024 rappresenta un’importante opportunità da non perdere. 

Si tratta di un’iniziativa che mira a rendere l’istruzione superiore più accessibile e meno gravosa sulle tue spalle e quelle della tua famiglia. Scopriamo insieme cos’è, a chi spetta e come puoi richiedere questo interessante bonus per studenti.

Cos’è il Bonus Università?

Il Bonus Università 2024, noto anche come “No Tax Area”, rappresenta un’iniziativa molto importante per rendere l’istruzione superiore più inclusiva e alla portata di tutti. Si tratta di un esonero totale o parziale dal pagamento delle tasse universitarie, un’agevolazione che mira a sostenere gli studenti e le loro famiglie nell’affrontare i costi dell’istruzione.

In parole semplici, grazie a questo bonus, lo Stato interviene per aiutarti a coprire i costi dell’iscrizione universitaria. L’obiettivo è duplice: da un lato, incentivare l’accesso all’università da parte di studenti meritevoli che potrebbero trovare ostacoli economici; dall’altro, alleggerire il peso economico sulle famiglie, rendendo l’istruzione universitaria una scelta possibile e meno onerosa.

Il Bonus Università è applicabile solo a determinate condizioni, basate su criteri di merito e di reddito, per assicurare che l’aiuto sia indirizzato a chi ne ha maggiormente bisogno. Questo significa che, a seconda della tua situazione economica e dei tuoi risultati accademici, potresti qualificarti per un esonero totale o per una riduzione significativa delle tasse di iscrizione.

Bonus Università, a chi spetta?

Per beneficiare del Bonus Università 2024, noto anche come “No Tax Area”, è necessario rispettare alcuni criteri che combinano requisiti economici e di merito, i quali possono variare leggermente da un’università all’altra. 

In generale, il Decreto MUR del 3 agosto 2021, n. 1014, stabilisce i requisiti base per l’accesso a queste agevolazioni, ma poi ogni università, in collaborazione con gli Enti Regionali per il Diritto allo Studio, può adattare specifici criteri per studenti meritevoli o appartenenti a categorie svantaggiate.

Il Bonus Università 2024 prevede un’esenzione totale o parziale dal pagamento del contributo omnicomprensivo annuale, che copre tutti i costi standard associati al percorso di studi universitari, come l’assicurazione e le tasse di laurea. La misura dell’esonero dipende dal valore ISEE del nucleo familiare dello studente e si articola come segue:

  • Esonero totale per un ISEE fino a 22.000 euro;
  • Riduzione dell’80% per un ISEE tra 22.000 e 24.000 euro;
  • Riduzione del 50% per un ISEE tra 24.000 e 26.000 euro;
  • Riduzione del 25% per un ISEE tra 26.000 e 28.000 euro;
  • Riduzione del 10% per un ISEE tra 28.000 e 30.000 euro.

È importante notare che alcune voci di costo non sono incluse nell’esonero, come l’imposta di bollo, l’imposta di esonero, la tassa regionale per il diritto allo studio, e l’imposta di graduazione dei contributi. Per la tassa regionale, in particolare, esistono borse di studio che possono coprire questi costi.

Come richiedere il Bonus Università 2024

Per ottenere il Bonus Università 2024 bisogna seguire alcune procedure specifiche e rispettare determinate tempistiche. Ecco una guida passo:

  1. Prima di tutto, assicurati di soddisfare i requisiti per il Bonus Università, a partire dai criteri di reddito (basati sull’ISEE) e accademici. Le informazioni dettagliate sui requisiti si trovano sul sito della tua università.
  2. Procurati l’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente): questo documento è fondamentale per la valutazione del tuo diritto all’esonero o alla riduzione delle tasse universitarie. Questo documento valuta la situazione economica della tua famiglia basandosi su reddito, patrimonio e altri fattori. Puoi richiederlo presso i CAF (Centri di Assistenza Fiscale) o tramite il sito dell’INPS, fornendo la documentazione necessaria sulla situazione economica della tua famiglia.
  3. Una volta ottenuto l’ISEE, devi presentare la domanda per il Bonus Università presso la segreteria della tua università, o seguendo le procedure online messe a disposizione dall’ateneo. Generalmente, è richiesto di allegare l’ISEE e altri documenti, come la copia di un documento di identità e il codice fiscale.
  4. Ogni università stabilisce una scadenza per la presentazione delle domande per il Bonus Università, che solitamente coincide con le date di iscrizione o rinnovo dell’iscrizione per l’anno accademico successivo. È importante informarsi in anticipo e rispettare queste tempistiche per non perdere l’opportunità.

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

Cos’è l’ISEE e come richiederlo

L’ISEE è un documento che attesta la situazione economica di un nucleo familiare, considerando redditi, patrimoni mobiliari e immobiliari, e altri fattori, per valutare l’accesso a determinati benefici economici in ambito sociale, educativo e sanitario. 

Per richiederlo, è necessario compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), che include dati sul reddito, sul patrimonio immobiliare e mobiliare, e sui componenti del nucleo familiare. La DSU può essere compilata e presentata presso un CAF o direttamente online attraverso il sito dell’INPS.

La procedura per ottenere l’ISEE è importante non solo per il Bonus Università, ma anche per altri tipi di agevolazioni e servizi, come borse di studio, alloggi universitari, e mense. È quindi un documento fondamentale per gli studenti universitari e le loro famiglie.

Altri bonus destinati agli studenti universitari

Oltre al Bonus Università, esistono diverse altre agevolazioni a disposizione degli studenti academici. Vediamo insieme i più importanti bonus per studenti. 

Carta Cultura Giovani e Carta del Merito

La Carta Cultura Giovani e la Carta del Merito, entrambe del valore di 500 euro, sono destinate rispettivamente ai giovani di 18 anni con ISEE fino a 35.000 euro e agli studenti diplomati con 100/100. Richiedibili online fino al 30 giugno 2024, permettono acquisti culturali e tecnologici solo su piattaforme convenzionate, fino al 31 dicembre 2024.

Leggi anche: Addio Bonus Cultura, come funzionano la Carta Cultura Giovani e la Carta del Merito

Bonus affitti per studenti fuori sede

Il Bonus Studenti Universitari Fuori Sede 2024 offre una detrazione fiscale del 19% sugli affitti fino a 2.633 euro, destinato agli studenti con contratto di locazione vicino all’università ma a più di 100 km dal comune di residenza.

Richiede pagamenti tracciabili e la documentazione deve essere conservata per la dichiarazione dei redditi. La scadenza per la detrazione è il 30 settembre 2024.

Bonus Erasmus+

Il Bonus Erasmus+ offre un sostegno economico agli studenti universitari impegnati in programmi di mobilità internazionale, coprendo parzialmente spese di viaggio, vitto e alloggio all’estero. 

Rivolto a studenti di laurea triennale o magistrale che hanno completato il primo anno e conosciuto la lingua del paese ospitante, il bonus varia da €230 a €350 mensili, a seconda del paese di destinazione. 

Richiedibile tramite l’università di appartenenza, il contributo viene depositato direttamente sul conto dello studente, destinato a coprire i costi del soggiorno estero.

Conclusioni

Abbiamo esplorato il Bonus Università 2024 e altre agevolazioni per evidenziare come l’istruzione accademica sia sempre più accessibile. 

Queste misure riducono gli ostacoli economici, dimostrando che proseguire gli studi è un traguardo raggiungibile. Essere informati e sfruttare queste opportunità è un buon modo per affrontare il percorso universitario con fiducia. 

Il tuo futuro è nelle tue mani: cogli queste opportunità per avvicinarti alla realizzazione dei tuoi sogni.

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

Accedi

[mepr-login-form use_redirect="true"]

Registrati

È ARRIVATOOOO!!! 🤩
Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024 è finalmente disponibile e con lui anche una nuova sorpresa.

Accedi o Registrati

Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024

Sta per arrivare il manuale che ha aiutato decine di migliaia di maturandi.

Iscriviti alla lista d’attesa per sapere quando sarà disponibile.