Bonus Erasmus: come ottenere un supporto economico per studiare all’estero

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

Sei pronto a iniziare l’università ma la verità è che sogni un’esperienza all’estero? E se ti dicessimo che ci sono degli incentivi per farlo? In questa guida ti racconteremo tutto sul Bonus Erasmus 2024, un’opportunità imperdibile che potrebbe trasformare il tuo percorso universitario. Parleremo di incentivi finanziari, borse di studio e tutti i dettagli che ti permetteranno di avvicinarti al programma Erasmus con sicurezza e la consapevolezza che potrai avere un supporto in più. 

Leggi con attenzione e scopri come rendere la tua esperienza all’estero ancora più accessibile!

Bonus Erasmus: cos’è e come funziona

Il Bonus Erasmus rappresenta un’ottima occasione per gli studenti universitari che vogliono trascorre un periodo della loro vita a studiare all’estero, ma cercano un contributo economico in questa loro sfida. Questo supporto finanziario proviene sia dall’Unione Europea sia dal Ministero dell’Istruzione e del Merito (MIM), coprendo parzialmente le spese di soggiorno presso università partner internazionali. 

L’ammontare del contributo UE varia tra 250 e 350 euro al mese, a seconda del costo della vita nel paese ospitante, suddiviso in tre gruppi di paesi. In aggiunta, il contributo MIM varia a seconda del reddito familiare ISEE dello studente, e viene erogato come segue:

  • ISEE inferiore a 13.000 euro: 400 euro al mese.
  • ISEE tra 13.000 e 21.000 euro: 350 euro al mese.
  • ISEE tra 21.000 e 26.000 euro: 300 euro al mese.
  • ISEE tra 26.000 e 30.000 euro: 250 euro al mese.
  • ISEE tra 30.000 e 40.000 euro: 200 euro al mese.
  • ISEE tra 40.000 e 50.000 euro: 150 euro al mese.
  • ISEE superiore a 50.000 euro: nessun contributo.

Con la Legge di Bilancio 2024, un ulteriore bonus Erasmus da 1.000 euro è stato introdotto per incentivare non solo le esperienze all’estero ma anche la mobilità tra dipartimenti all’interno dell’Italia, con 3.000 borse di studio disponibili per tali trasferimenti interni.

Per ottenere il Bonus Erasmus, gli studenti devono essere selezionati nel programma di mobilità della propria università. Il contributo dell’UE è automaticamente erogato dopo la selezione, mentre quello del MIM richiede la presentazione del documento ISEE. Inoltre, per gli studenti diretti fuori dall’UE, il programma prevede anche un contributo per le spese di viaggio, calcolato in base alla distanza dal paese di destinazione.

Progetto Erasmus: cos’è

Erasmus+, comunemente noto come Progetto Erasmus, è un’iniziativa dell’Unione Europea che permette agli studenti universitari di trascorrere un periodo di studio o tirocinio presso un’università partner estera. Questo programma non solo offre opportunità di studio, ma anche di tirocini, arricchendo l’esperienza formativa degli studenti sia dal punto di vista accademico che personale.

Il fine ultimo dell’Erasmus+ è favorire l’integrazione europea e internazionale nel settore educativo, incentivando lo scambio di sapere e competenze tra istituzioni di diversi paesi. Lanciato nel 1987, il programma ha facilitato l’esperienza internazionale a milioni di giovani, permettendo loro di studiare, formarsi e acquisire esperienze professionali oltre i confini nazionali.

Il programma dispone di un imponente fondo di oltre 26 miliardi di euro per il periodo 2021-2027, destinati a sostenere gli spostamenti degli studenti e a promuovere l’eccellenza nell’istruzione superiore europea. Queste risorse garantiscono un sostegno economico agli studenti che esplorano nuove opportunità di crescita personale e professionale all’estero.

A chi spetta il bonus Erasmus

Il bonus Erasmus è destinato a studenti universitari che partecipano al programma Erasmus+. Per accedere a questi benefici, è importante soddisfare specifici criteri di ammissibilità che qui elenchiamo:

  • Status accademico. Gli studenti devono essere iscritti a un corso di laurea triennale, magistrale o a un programma di dottorato di ricerca presso un’istituzione di istruzione superiore.
  • Cittadinanza. È necessario essere cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altri paesi partecipanti al programma Erasmus+ come Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Turchia.
  • Selezione universitaria. Gli studenti devono essere selezionati per partecipare a un programma di mobilità dalla propria università, attraverso un bando specifico che valuta meriti accademici e, talvolta, necessità finanziarie.
  • Documentazione. È necessario presentare la documentazione richiesta, tra cui la certificazione ISEE per accedere ai contributi aggiuntivi del MIM, basati sulla situazione economica dello studente.

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

Questi requisiti assicurano che il bonus Erasmus sia accessibile a un’ampia gamma di studenti, supportandoli nel loro percorso di crescita internazionale e arricchimento culturale.

Come richiedere il bonus Erasmus

Per richiedere il bonus Erasmus, inizia partecipando al bando di mobilità pubblicato dalla tua università. Assicurati di compilare accuratamente tutti i moduli necessari e di fornire la documentazione richiesta, tra cui i certificati di iscrizione e, se necessario, il documento ISEE. Una volta inviata la tua candidatura, dovrai attendere l’esito della selezione universitaria. 

Se risultassi selezionato, procederai con eventuali registrazioni aggiuntive richieste dall’università o dal programma Erasmus+ per formalizzare il tuo status di beneficiario. I fondi del bonus saranno erogati secondo le tempistiche e le modalità stabilite dal programma, generalmente con un acconto all’inizio del periodo di mobilità e un saldo al suo termine. 

Conclusioni

Il Bonus Erasmus rappresenta un’opportunità eccezionale per ampliare i tuoi orizzonti accademici e personali. Con sostegni finanziari che facilitano la mobilità in Europa e non solo, potrai vivere un’esperienza formativa ricca e stimolante. Ma se volessi restare in Italia ricorda: ci sono altri Bonus Università per agevolare il tuo percorso di studi. 

Ora che conosci i dettagli su come funziona e come ottenerlo, sei pronto a fare il grande salto e studiare all’estero? Condividi la tua esperienza ma soprattutto: non farti scappare questa importante opportunità per vivere un’esperienza unica. 

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

Accedi

[mepr-login-form use_redirect="true"]

Registrati

È ARRIVATOOOO!!! 🤩
Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024 è finalmente disponibile e con lui anche una nuova sorpresa.

Accedi o Registrati

Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024

Sta per arrivare il manuale che ha aiutato decine di migliaia di maturandi.

Iscriviti alla lista d’attesa per sapere quando sarà disponibile.