Bonus affitti studenti fuori sede: come risparmiare lontano da casa

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

Sei pronto ad iscriverti all’Università ma la tua preferita è lontana da casa? Le spese ti spaventano? Allora il Bonus affitti per studenti fuori sede fa al caso tuo! Questa agevolazione fiscale ti permette di alleggerire le spese di affitto durante il tuo percorso universitario lontano dalla tua città o paese di origine. 

Scopriamo insieme come funziona, a chi è destinato e come puoi farne richiesta.

Bonus affitti studenti fuori sede: cos’è

Il Bonus affitti per studenti fuori sede è una manna dal cielo per chi, come te, ha deciso di intraprendere un percorso di studi universitari in un’altra città. Si tratta di una detrazione fiscale del 19% sul canone di locazione annuale, con un tetto massimo di spesa detraibile pari a 2.633 euro. 

Questo significa che puoi risparmiare una bella somma sui costi dell’affitto, rendendo un po’ più leggero il carico delle spese universitarie. L’agevolazione è prevista per venire incontro alle necessità di chi deve affrontare le spese aggiuntive legate alla vita da fuori sede.

Questa detrazione è strutturale in quanto prevista dall’articolo 15, comma 1, lett. i-sexies del TUIR

Leggi anche: Quale università scegliere per trovare subito lavoro 

Bonus affitti studenti fuori sede: a chi spetta

Non tutti possono accedere a questa agevolazione: il bonus è riservato agli studenti che si iscrivono a un’università situata in un comune diverso da quello di residenza, distante almeno 100 km e in una provincia diversa. Inoltre, l’immobile affittato deve trovarsi nel comune dell’università o nei comuni limitrofi. 

Ovviamente, sarebbe quasi superfluo dirlo, è necessario che tu abbia un regolare contratto di affitto. 

Sia che tu sia iscritto a una facoltà, a un conservatorio o a un istituto tecnico superiore riconosciuto, puoi beneficiare di questo bonus, a patto di soddisfare questi criteri. La buona notizia è che questo incentivo si applica anche se sei iscritto ad università private. 

Se invece studi vicino a casa o la tua università si trova a meno di 100 km da dove vivi, purtroppo questo bonus non fa per te. Sono esclusi anche coloro che frequentano corsi post-laurea come dottorato e corsi di specializzazione. 

Bonus affitti studenti fuori sede: come ottenerlo

Per mettere le mani su questo utilissimo bonus, devi inserire l’importo speso per l’affitto nel Modello 730 o nel Modello Redditi, nella sezione dedicata ad “Altre spese”. Assicurati di avere tutti i documenti necessari: 

  • copia del contratto di locazione, 
  • ricevute di pagamento, 
  • prova che il pagamento è stato effettuato tramite metodi tracciabili come bonifico bancario o postale.

Se non produci reddito e dunque non sei tenuto a fare il cosiddetto “730”, insomma, se sei ancora a carico della tua famiglia, saranno i tuoi genitori a richiedere questa agevolazione per te. 

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

La detrazione fiscale del 19% verrà calcolata sulle spese sostenute per l’affitto e potrà essere utilizzata per alleggerire il tuo carico fiscale annuale. Ricorda, la scadenza per presentare la documentazione varia in base al modello fiscale che intendi utilizzare, quindi tieni d’occhio i termini per non perdere questa opportunità.

L’altro consiglio che ci sentiamo di darti, è di affidarti ad un commercialista per farti aiutare. 

Leggi anche: Bonus Università 2024: cos’è, a chi spetta e come richiederlo

Altri incentivi: il contributo affitti

Il contributo affitti per studenti fuori sede rappresenta un altro sostegno molto importante per molti giovani che si trovano a dover affrontare le spese di alloggio lontano dalla propria città natale per proseguire gli studi universitari. 

Questo sostegno finanziario è parte integrante di un’iniziativa più ampia mirata a garantire il diritto allo studio e ad aiutare le famiglie con minori risorse economiche, ed è stato introdotto con la Legge di Bilancio 2021, anche per far fronte al problema del “caro affitti” che affligge gli studenti universitari.  

Il fondo specifico, gestito dal Ministero dell’Università e della Ricerca, è partito con una dotazione iniziale di 15 milioni di euro per l’anno 2021, estendendo il suo supporto anche negli anni successivi. È arrivato a garantire un importo pro capite di circa 279 euro per il 2023, ed è stato incrementato nel 2024.

Il contributo è diretto a studenti universitari fuori sede che siano iscritti presso università statali e che non beneficino già di altri aiuti pubblici per l’alloggio. Per essere eleggibili, gli studenti devono provenire da famiglie con un ISEE non superiore ai 20.000 euro, sottolineando così l’intenzione del programma di concentrare l’assistenza su chi si trova in una condizione di maggiore bisogno economico.

Per richiedere questo contributo, gli studenti devono rivolgersi direttamente alle proprie università o agli Enti Regionali per il Diritto allo Studio Universitario, che gestiscono autonomamente l’erogazione del bonus dopo aver verificato il possesso dei requisiti richiesti. 

Conclusioni

In conclusione, il Bonus Affitti per Studenti Fuori Sede e il Contributo Affitti rappresentano due importanti agevolazioni finanziarie messe a disposizione per sostenere gli studenti universitari nel loro percorso accademico lontano da casa. Se rientri nei requisiti specificati, non perdere l’opportunità di alleggerire il peso economico degli affitti universitari. Ricorda di informarti e fare domanda per questi incentivi: saranno un sostegno concreto per rendere l’istruzione più accessibile e meno onerosa.

🔥"Il Manuale di Sopravvivenza
alla Maturità 2024"
Tutto ciò di cui hai bisogno è qui: Esempi di Prima Prova & Seconda Prova, 50 Collegamenti per l'orale, Metodo di Studio, PCTO e molto altro ancora...

Accedi

[mepr-login-form use_redirect="true"]

Registrati

È ARRIVATOOOO!!! 🤩
Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024 è finalmente disponibile e con lui anche una nuova sorpresa.

Accedi o Registrati

Il Manuale di Sopravvivenza alla Maturità 2024

Sta per arrivare il manuale che ha aiutato decine di migliaia di maturandi.

Iscriviti alla lista d’attesa per sapere quando sarà disponibile.