Home
»
»
»

1. La vita

Gaio Plinio Secondo, conosciuto come Plinio il Vecchio, nacque a Novum Comum (Como) intorno al 23 d.C. In giovane età prestò servizio militare in Germania per due lunghi periodi tra il 46 e il 58 d.C., partecipando a campagne militari di confine. Grazie a questa esperienza, conobbe personaggi importanti come il grande generale Gneo Domizio Corbulone, il generale e uomo di lettere Pomponio Secondo, e il giovanissimo Tito, in seguito imperatore. Dopo la morte di Claudio, Plinio si ritirò a vita privata, rinunciando a cariche pubbliche e impegni politici per la sua avversione nei confronti di Nerone. In seguito, sotto Vespasiano, Plinio iniziò un’attiva carriera come procuratore imperiale, senza rinunciare a una intensa attività letteraria, che lo porterà a scrivere alcune fra le sue opere più impegnative.

Sempre in questo periodo, Plinio svolse l’incarico di prefetto della flotta imperiale di stanza in Campania; fu tuttavia in questa esperienza, che trovò la morte il 24 agosto del 79 d.C., travolto dall’eruzione vesuviana. Il racconto della sua fine, che dobbiamo al nipote Plinio il Giovane, ha molto contribuito alla fortuna di Plinio come personaggio importante, sempre in cerca di soddisfare la sua curiosità scientifica.

2. La Naturalis historia

La gigantesca opera erudita di Plinio il Vecchio è la realizzazione più compiuta di una tendenza culturale del tempo, tesa all’acquisizione di un sapere enciclopedico anche se non si tratta di un’opera specialistica. I precedenti nella cultura romana non mancano: basti pensare alla trattatistica di Varrone e Celso o al manuale di architettura di Vitruvio. La novità di Plinio sta tuttavia nel fatto che nessuno mai aveva concepito un progetto di conservazione integrale dello scibile, né esistevano opere greche in qualche modo paragonabili.

Le cifre d’altronde sono notevoli: 34.000 notizie, 2000 volumi letti di cento autori diversi, e 170 dossier di appunti. Il risultato finale fu un’opera in 37 libri,...

Questo contenuto è riservato agli iscritti al portale.

ISCRIVITI o ACCEDI al tuo profilo.